Viaggiare sostenibile con WWOOF

Villaggioverde2

L’eco-sostenibilità si fa tendenza, contagiando tutti i settori, dalla moda, alla cucina, passando per design e tecnologia. E parlando di turismo? Esiste un modo di viaggiare interamente sostenibile? Sì e si chiama WWOOF: World Wide Opportunities on Organic Farms.

Turismo è una parola che, da sola, non si impegna a rispettare i valori della decrescita e della sostenibilità.

Laddove viaggiare diventa sempre più una questione etica, nascono nuove realtà, questa volta, cento per cento sostenibili. WWOOF è un movimento mondiale, riunito e ufficializzato nella Federazione WWOOF dal 2011, che da anni promuove progetti rurali, esperienze culturali e valorizzazione del territorio in maniera sostenibile.

Nonostante esista da decenni, sono in pochi gli italiani a conoscere questa comunità. Come funziona? Basta iscriversi al sito per diventare un WWOOFer. Ogni nazione ha il proprio sito WWOOF, collegato e integrato con l’intero sistema globale. Una volta registrati, ci si può mettere in contatto con le aziende agricole e rurali aderenti al progetto, sempre in cerca di volontari per le proprie attività. Attraverso il sito ci si può conoscere e accordarsi per un soggiorno: in cambio di qualche ora di lavoro non retribuita, vitto, alloggio e un’esperienza freschissima, interculturale, sostenibile e del tutto economica.

Ce n’è davvero per tutti, anche per chi non ha mai lavorato nel campo dell’agricoltura. Le aziende aderenti spaziano dalla fattoria tradizionale alle realtà più sofisticate: è possibile lavorare per la cura degli animali da allevamento, la produzione di erbe officinali mediche e cosmetiche, la coltivazione, il lavoro nei campi, oppure la vigna, la produzione del vino, quella del miele. Un’occasione per avvicinarsi al mondo della natura, fare volontariato per il territorio e viaggiare a costo zero!

Nel caso in cui non ci si voglia fermare in un posto, si possono fissare due permanenze in aziende diverse dello stesso Paese: questo permette di spostarsi e vedere più aree della stessa nazione. Inoltre, spesso capita di essere affiancati ad altri WWOOFer di stringere amicizie in tutto il mondo.

Quando si dice una vacanza alternativa che, nonostante il lavoro, ci fa rientrare piacevolmente rigenerati e profondamente più ricchi, materialmente e non.

Autore: Foodscovery

Foodscovery è il mercato online che permette a chiunque di poter ordinare tesori dell’enogastronomia direttamente dai piccoli produttori custodi delle tradizioni locali.

Il progetto Foodheroes nasce dalla community di piccoli produttori, ristoratori, consumatori consapevoli e tutti coloro i quali condividono i nostri valori e che ogni giorno sono attivi per preservare la sostenibilità del mondo agroalimentare locale.

Facebook Commenti