Sagra del Fusillo di Felitto, festa della tradizione dal 1976

Fusillo felittese

Nella nostra rubrica Eventi e Sagre oggi vi segnaliamo la 41esima edizione della Sagra del Fusillo Felittese, manifestazione enogastronomica nata nel 1976 con lo scopo di promuovere l’omonimo piatto tradizionale.

Tenutasi nei primi anni presso la località di Remolino, all’interno del territorio comunale di Felitto, è stata per qualche anno itinerante fino alla scelta di una location stabile, quella della piazzetta al centro del paese, dove tuttora si svolge. Il piccolo paese del salernitano (conta solo 1300 anime sparse per le 30 località che compongono l’intero comune) è noto ai più proprio per la Sagra del Fusillo, che ha una grande importanza economica, culturale e folkloristica per Felitto. Sin dalla nascita della manifestazione, infatti, la Pro Loco comunale ha investito fondi e soprattutto energie nell’organizzazione di questa festa celebrativa del formato di pasta tipico locale.

Il fusillo felittese non va però confuso con il fusillo prodotto dalle grandi marche di pasta presenti sui banchi del supermercato: si tratta invece di una pasta fresca all’uovo, realizzata tramite un meccanismo laborioso che richiede l’ausilio di un sottile ferretto e che appare come un maccherone forato di lunghezza variabile (superiore ai 20 cm) e di spessore ridotto (massimo 24 mm) di colore giallo più o meno intenso.

La lavorazione manuale del fusillo, tramandata di generazione in generazione, richiede uno specifico procedimento, caratteristico soprattutto nel momento della cingolatura. Durante questa fase vengono modellati di piccoli tocchetti di pasta chiamati cingoli, che poi vengono adagiati uno sopra all’altro in mucchietti organizzati. Essi, infine, vengono lavorati con l’apposito ferretto, lungo e sottile a sezione quadrata, e tirati fino a ricoprire quasi l’intera lunghezza dello stesso.

il fusillo

Preparato con ingredienti semplici, quali semola di grano duro, uova e poco olio extra vergine di oliva, il fusillo può essere poi utilizzato per la realizzazione di primi piatti differenti, a seconda del condimento prescelto. Il condimento tradizionale è quello di ragù di castrato, mentre una variante tipica della sagra è quella del Fusillo cotto al forno nel tegamino di terracotta, nella quale viene aggiunta della mozzarella di bufala al condimento di base, per rendere il piatto più filante dopo la cottura in forno.

il-fusillo-foodscovery-magazine

Questo particolare taglio di pasta è prodotto unicamente nel comune di Felitto e proprio per questa ragione è riconosciuto dalla Regione Campania nel Registro dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali.  Dal 13 agosto e per i dieci giorni successivi, presso il piccolo comune montano, sarà possibile gustare quest’eccellenza locale.

Se siete in zona, vi consigliamo di non perdere l’evento. Se invece non potrete passarci, niente paura, potete ordinare il famoso Fusillo da uno dei laboraatori artigianali del piccolo paese. Scopri di più cliccando qui

Autore: Foodscovery

Foodscovery è il mercato online che permette a chiunque di poter ordinare tesori dell’enogastronomia direttamente dai piccoli produttori custodi delle tradizioni locali.

Il progetto Foodheroes nasce dalla community di piccoli produttori, ristoratori, consumatori consapevoli e tutti coloro i quali condividono i nostri valori e che ogni giorno sono attivi per preservare la sostenibilità del mondo agroalimentare locale.

Facebook Commenti