Mangiare Matera: l’eccellenza dei prodotti tipici lucani

Mangiare Matera, una collaborazione nata fra un gruppo di persone che hanno fatto del loro legame ai prodotti tipici lucani, un vero e proprio punto di partenza per un’attività che vuole portare in giro per il mondo i sapori tipici della Basilicata.

A capo di questa società vi è Gianni Schiuma, direttore del Consorzio del pane di Matera, colui che assieme ai suoi compagni di viaggio ha deciso di raccontare attraverso i migliori prodotti, la storia di un luogo, la bellezza dei paesaggi e l’unicità dei profumi che hanno reso celebre la propria terra d’origine.

Mangiare Matera è la concretizzazione di un discorso agroalimentare che si basa sulla genuinità e sulle tradizioni che ancora oggi si possono trovare negli ingredienti di qualità,  lavorati con cura e secondo processi antichi.

I punti di forza sono le proposte, selezionate  attentamente e capaci di raccontarsi da sole: il pane, la pasta di semola di grano duro, i prodotti da forno,  solo alcune delle proposte da portare in tavola per sentire un po’ di aria lucana a casa propria.

Aspettatevi di assaporare i profumi di un tempo, quelli di una cucina genuina e semplice basata su alimenti provenienti dall’agricoltura e dalla pastorizia.

LA PASTA

Ottenuta con la semola di grano duro, la pasta di Mangiare Matera è realizzata con una farina lucana, sapientemente lavorata e successivamente sottoposta a una lenta essiccazione di quarantotto ore a bassa temperatura. Il risultato è una pasta che ben conserva il gusto intenso, deciso e che si presenta nei vari formati della trazione come orecchiette, trucioli, ferricelli e le classiche linguine, paccheri e rigatoni.

LE SEMOLE

Disponibili in sacchetti da kilo, sono le semole di grano duro, nella versione classica o rimacinata mentre per coloro che ricercano le scelte speciali, disponibile nello stesso formato, anche la semola rimacinata Senatore Cappelli.

IL PANE

Protagonista indiscusso della gastronomia lucana, simbolo di genuinità, è il pane, prodotto a Matera e disponibile in pagnotte da 1 o 2 kili.  Questo tipo di lievitato, con la sua forma caratteristica e il suo profumo antico è identificato con il marchio IGP e rappresenta il simbolo della città di Matera.

La tradizione viva che con passione si custodisce e si  tramanda di generazione in generazione. Ancora oggi viene prodotto da mani esperte che utilizzano gli stessi ingredienti con i quali veniva fatto una volta: semola rimacinata, grano duro Senatore Cappelli e lievito madre, ottenuto dalla frutta fresca di stagione, lasciata macerare in acqua e farina.

La forma, ne garantisce non solo il disciplinare ma anche i sapori e i profumi che un prodotto come questi, deve necessariamente avere.

PRODOTTI DA FORNO

Dal dolce al salato, “Mangiare Matera” porta avanti tutti quelli che sono i sapori autentici lucani.

  • I taralli materani, croccanti e fragranti, caratterizzati dalle note di finocchietto selvatico e Malvasia, sono una pausa di gusto da assaporare magari con salumi o formaggi, durante l’aperitivo o per uno snack di qualità.
  • La “strazzata” materana invece, rappresenta il dolce per eccellenza: piccoli dolcetti secchi ed appena speziati che anticamente rappresentavano il fine pasto delle famiglie di Matera durante il periodo natalizio. Il nome “strazzata” (cioè strappata) deriva dal modo in cui venivano separate le  dosi dall’impasto, cotte successivamente senza ulteriori lavorazioni manuali. Ingredienti di questi deliziosi dolcetti, sono mandorle, zucchero, semola rimacinata di grano duro, uova, buccia d’arancia, cannella e bicarbonato di sodio.
  • Da provare anche i biscotti da latte, leggeri, friabili e perfetti per l’inzuppo. Conosciuti anche come “biscotti dormienti” per il riposo di una notte a cui vengono sottoposti, sono una scelta perfetta per la prima colazione.

LE FRISELLE

Tipica del Sud d’Italia, la frisella è un tipo di pane biscottato, condito abitualmente con pomodorini freschi ed olio, capaci di ammorbidire il prodotto, reso ancor più gustoso se guarnito con qualche fogliolina di basilico.

I LEGUMI

Piccoli tesori della Basilicata, i legumi rappresentano uno dei cibi più consumati e proposti nella cucina lucana. Lenticchie, cicerchie, fagioli e ceci neri, proposti in confezioni da 500 gr e capaci di fornire un ottimo nutrimento per l’organismo.

Scegliere un prodotto firmato Mangiare Matera, significa avere la consapevolezza di gustare i sapori autentici della Basilicata, lì dove il tempo è rimasto intatto, non solo per i luoghi, per le chiese arroccate, le cripte e le grotte nei sassi, ma anche per il valore che una popolazione ha saputo dare al cibo e agli ingredienti prodotti ancora oggi come una volta. Alle basi di tutto questo ci sono le tradizioni e le ricette antiche, quelle che le massaie conservano gelosamente ma che potrete ancora gustare scegliendo fra la vasta gamma di prodotti che Mangiare Matera offre. Perché fra dolce e salato, l’importante è che sia lucano!

Facebook Commenti