Prodotti di stagione: gli spinaci

spinaci-foodscovery-magazine

Gli spinaci (Spinacia oleracea) sono una pianta erbacea della famiglia delle Chenopodiaceae (Amaranthaceae secondo la classificazione APG). Originario dell’Asia sudoccidentale, è stato introdotto in Europa attorno al 1000, sebbene sia diventato sempre più importante come alimento solo nel corso del XIX secolo.

Gli spinaci sono un ottimo alimento con caratteristiche nutrizionali utili per la nostra salute e benessere. Innanzitutto sono poco calorici ed in più sono anche una buona fonte di fibra alimentare, contengono diversi sali minerali come il ferro (3 mg per 100 g di prodotto), il magnesio, il potassio, il fosforo, il rame e il calcio e tanti tipi di vitamine, soprattutto C e acido folico (o vitamina B9). Gli spinaci sono un ortaggio tra i più ricchi di ferro, ma per assimilarlo al meglio sarebbe preferibile mangiarli crudi e con qualche goccia di limone fresco appena spremuto, che veicola l’assorbimento del ferro.

Gli spinaci rappresentano inoltre una buona fonte di carotenoidi antiossidanti, clorofilla e luteina. La clorofilla è una sostanza utile per il suo potere antiossidante: protegge le nostre cellule dai danni dei radicali liberi. Anche la luteina è un antiossidante: è un pigmento naturale contenuto in alcuni vegetali che è essenziale per il normale funzionamento della retina e non viene sintetizzato dal nostro organismo. Secondo alcune ricerche, l’integrazione di luteina è utile per prevenire una malattia piuttosto diffusa negli anziani: la degenerazione maculare.

Di questa pianta si consumano le foglie spesse e verdi, saporite e gustose; possono essere l’abbinamento ideale per tantissimi secondi piatti, dall’arrosto, al pesce al vapore o, perchè no, essere il ripieno di ottimi ravioli o quiches salate.

Gli spinaci sono un ortaggio così versatile che possono essere mangiati crudi, in modo anche da mantenere inalterate tutte le loro proprietà benefiche. E’ consigliato prediligere spinaci con foglie molto piccole così da consumarli in insalata dopo averli lavati e risciacquati con cura.

Potete, ad esempio, condirli con olio e aceto, sale e pepe e aggiungete nell’ultima fase della preparazione scaglie di grana e gherigli di noce, ma anche pezzettini di mela, pera e arancia, cipolline novelle fino alla leggerezza ruvida del pecorino romano.

Con quest’ortaggio potete sbizzarrire la vostra fantasia in cucina, gli spinaci, infatti, sono ottimi da gustare crudi, cotti, come ingrediente base per ripieni. Una bontà da sperimentare.

Autore: Foodscovery

Foodscovery è il mercato online che permette a chiunque di poter ordinare tesori dell’enogastronomia direttamente dai piccoli produttori custodi delle tradizioni locali.

Il progetto Foodheroes nasce dalla community di piccoli produttori, ristoratori, consumatori consapevoli e tutti coloro i quali condividono i nostri valori e che ogni giorno sono attivi per preservare la sostenibilità del mondo agroalimentare locale.

Facebook Commenti