Prodotti di stagione: il radicchio rosso

Il radicchio è un ortaggio che appartiene al gruppo delle cicorie è può essere di tre varietà:

il radicchio rosso caratterizzato da foglie di color rosso scuro, il variegato con foglie verde chiaro striate da venature di rosso ed il radicchio bianco.

l radicchio rosso è il più pregiato e presenta diverse tipologie, anche molto differenti per forma e provenienza. Tra i più noti, il radicchio rosso di Treviso, dalla forma allungata, con foglie strette e cespo semichiuso, quello di Chioggia, dalla forma sferica e il cespo chiuso, e quello di Verona, caratterizzato da una forma allungata, con foglie larghe e cespo chiuso e quello Presidio Slow Food la rosa di Gorizia (vai al prodotto su Foodscovery), che prende il nome poprio dalla forma che ricorda il fiore.

La sua origine appare incerta: se ne hanno le prime tracce in Italia nel XVI secolo in provincia di Treviso, ma la sua consacrazione risale al dicembre del 1900, quando l’agronomo Giuseppe Benzi inaugurò la prima mostra del radicchio nella trevigiana piazza dei Signori.

Ha un sapore gradevolmente amaro e croccante e il suo utilizzo presenta diversi benefici. La radice, per esempio, anche se dal sapore poco piacevole, può essere bollita e consumata per depurare il sangue e l’organismo.

Essendo ricco di sali minerali, antocianine, vitamine A e C, vitamine B1, B2 e PP, il radicchio stimola anche la diuresi e facilita la funzione epatica sollecitando la produzione di bile e contribuendo a mantenere il fegato sano ed efficiente. È un grande alleato dell’intestino e ha effetti lassativi; fortifica le ossa perché contiene calcio e ferro in buone quantità.

Il triptofano presente nel radicchio aiuta a rilassare il sistema nervoso e a contrastare l’insonnia, mentre l’alto contenuto di fibre permette di trattenere gli zuccheri nel sangue ed è quindi consigliabile per i soggetti affetti da diabete.

La sua stagionalità copre i mesi più freddi dell’anno, a partire dalla prima decade di novembre fino ad arrivare a marzo inoltrato.

Si tratta quindi di una verdura dalla disponibilità duratura, in grado di presenziare in numerose ricette. Il radicchio può essere infatti utilizzato crudo per arricchire e dare colore a insalate miste, ma anche cotto. È ottimo come condimento per il risotto, ma la sua versatilità lo rende perfetto anche per essere fritto in pastella con farina e birra, per essere gratinato in forno con una crema di gorgonzola o per essere cotto su piastra con la scamorza.

Autore: Foodscovery

Foodscovery è il mercato online che permette a chiunque di poter ordinare tesori dell’enogastronomia direttamente dai piccoli produttori custodi delle tradizioni locali.

Il progetto Foodheroes nasce dalla community di piccoli produttori, ristoratori, consumatori consapevoli e tutti coloro i quali condividono i nostri valori e che ogni giorno sono attivi per preservare la sostenibilità del mondo agroalimentare locale.

Facebook Commenti