Il tuo orto: come coltivare i pomodori

come coltivare i pomodori trucchi-sul-pomodoro-foodscovery-magazine

Il pomodoro è sicuramente il frutto della terra più saporito e versatile, usato in mille ricette mediterranee e in tutte le stagioni. Esso fa benissimo alla salute e può essere piantato facilmente nell’orto o sul balcone di casa. Il risultato è certo, basta seguire alcune procedure e conoscere qualche trucco.

Per prima cosa andrà scelta la varietà di pomodoro: ciliegino, datterino, cuore di bue, San Marzano, tondo liscio o a grappolo. Importante è il clima e il terreno: molta luce diretta e terriccio ricco di materia organica. Infine tanta acqua ma senza esagerare.

Un coltivatore esperto potrà iniziare a coltivare i pomodori direttamente dai semi, iniziando circa un mese prima dell’arrivo della primavera. Conviene dedicarsi a due piante per ogni specie e scegliere un punto soleggiato per almeno sette ore al giorno.

Dopo il trapianto in terra bisognerà dare subito circa quattro litri d’acqua tiepida e distanziare le piantine da 45 a 90 cm l’una dall’altra.

L’annaffiatura andrà fatta con circa 500 ml di acqua per i primi 10 giorni e l’irrigazione a goccia è preferibile in quanto evita di bagnare le foglie.

Successivamente le piante andranno annaffiate in profondità, 2 – 3 volte a settimana: sarebbe utile utilizzare una gabbia o un palo alto almeno 2 metri, per sostenerle nella fase di crescita.

Bisogna decidere quali fertilizzanti utilizzare: i pomodori possono crescere molto bene anche con una coltivazione biologica, purché il terreno sia arricchito con molto prodotto organico.

Dopo qualche settimana inizieranno a spuntare le “femminelle”. Da questo punto in poi occorrerà eseguire la “scacchiatura”, almeno una volta alla settimana, per evitare che le piante vegetino troppo e per accelerare la maturazione dei pomodori.

La presenza di frutti andrà controllata dai 45 ai 90 giorni dopo il trapianto.

Le piante di pomodori iniziano a produrre solitamente piccoli frutti verdi. Conviene attendere che essi siano di buone dimensioni, con un colorito intenso e luminoso. Questo significa che è finalmente giunto il momento di gustarli e di godere dei loro benefici.

Leggi anche “Ode al Pomodoro” il nostro articolo sulla famosa poesia che Pablo Neruda ha dedicato a questa specialità della nostra terra, o i nostri trucchi su “come fare la salsa”

Guarda la nostra selezione di conserve di pomodoro, preparate nel rispetto della natura dai produttori scelti da Foodscovery

Autore: Foodscovery

Foodscovery è il mercato online che permette a chiunque di poter ordinare tesori dell’enogastronomia direttamente dai piccoli produttori custodi delle tradizioni locali.

Il progetto Foodheroes nasce dalla community di piccoli produttori, ristoratori, consumatori consapevoli e tutti coloro i quali condividono i nostri valori e che ogni giorno sono attivi per preservare la sostenibilità del mondo agroalimentare locale.

Facebook Commenti