Prodotti di stagione: i ravanelli

 ricette con ravanelli ravanelli-magazine-prodotto-di-stagione-foodscovery

Il ravanello è un ortaggio molto comune nella cucina italiana estiva e si caratterizza per una tonalità di rosso intenso che sfuma fino al viola, per la sua consistenza croccante e il suo sapore che ben si adatta a tutti i piatti freschi e alla cucina crudista. E’ perfetto nelle insalate e come guarnizione a piatti creativi. Si presta a essere tagliato in mille forme e dona vivacità e tonalità decise alle pietanze. Ne esistono molteplici varietà: le più comuni nella  nostra penisola sono la “Cherry Belle” e la “Saxa”, seguite dalla “Candela di Ghiaccio e Fuoco”.

Le pratiche di coltivazione si differenziano in base alla località e al periodo. E’ un prodotto facile da tenere in vaso, seminandolo mese dopo mese, in modo da avere un raccolto duraturo nell’arco dell’anno. Il periodo migliore per farlo crescere è da fine inverno fino a ottobre, poiché non predilige le temperature estreme e soffre la siccità. Si tratta di un ortaggio da radice e il suo sapore può diventare più o meno piccante, a seconda dell’umidità del terreno e della stagionalità. Trascorse circa otto settimane dalla semina, è possibile raccoglierlo: deve essere poco più grande di una ciliegia per gustarne l’ottimo sapore e sentirlo scricchiolare sotto i denti.

Le regioni italiane maggiormente specializzate nella coltivazione di questa verdura sono quelle meridionali come la Campania, la Sardegna e la Puglia. Il nord non è però escluso da questa attività, soprattutto in Piemonte famoso per il celebre “Tabasso di Moncalieri”. Ideale nelle portate fredde si presta anche a zuppe e minestre bollenti, come insegnano da sempre i paesi asiatici. Ma la bontà non è tutto: il ravanello è  un alimento molto sano. Abbassa la pressione sanguigna, è poco calorico, ricco di acqua, povero di sodio e conserva buone quantità di vitamina C e acido folico.

Autore: Foodscovery

Foodscovery è il mercato online che permette a chiunque di poter ordinare tesori dell’enogastronomia direttamente dai piccoli produttori custodi delle tradizioni locali.

Il progetto Foodheroes nasce dalla community di piccoli produttori, ristoratori, consumatori consapevoli e tutti coloro i quali condividono i nostri valori e che ogni giorno sono attivi per preservare la sostenibilità del mondo agroalimentare locale.

Facebook Commenti