“Less Meat, Less Heat, More Life”: Schwarzenegger, Cameron e Bingbing uniti contro l’emissione di gas serra

Less meat

L’attore ed ex governatore della California Arnold Schwarzenegger, il regista premio Oscar James Cameron e la più famosa attrice cinese Li Bingbing si sono uniti per una nobile causa, quella di sensibilizzare la popolazione sull’emissione di gas serra. La campagna di cui sono testimonial ha lo scopo di ridurre il consumo di carne, facendo così diminuire il numero degli allevamenti intensivi e di conseguenza l’emissione di questi gas nocivi.

Con lo slogan “Less Meat, Less Heat, More Life” (“Meno carne, meno calore, più vita”) si cerca di sensibilizzare quante più persone possibili e di allontanarle da una dieta eccessivamente ricca di carne e derivati.

La campagna, realizzata da WildAid in collaborazione con la Nutrition Society cinese, prevede che, entro il 2030, il consumo di carne in Cina aumenterà del 50%, mentre l’obiettivo delle autorità cinesi è di dimezzarlo, per motivi sanitari e ambientali. Un esagerato consumo di carne, infatti, può aumentare il rischio di diverse malattie, tra cui patologie di natura cardiovascolare, stipsi, artrite, reumatismi, calcoli renali e, secondo recenti studi, influirebbe anche sull’incidenza del cancro all’intestino crasso.

La mobilitazione di Schwarzenegger, Cameron e la BingBing si concentra però principalmente su un discorso di natura ambientale ed ecologica: se il regista puntualizza che il bestiame inquina più di tutti i trasporti combinati insieme, il duro del grande schermo si concentra sulla situazione americana e sulla necessità, anche per gli Usa, di correre ai ripari esattamente come ha fatto la Cina.

Secondo gli organizzatori della campagna, se tutti i cinesi seguissero le indicazioni dietetiche della Società, il risultato sarebbe una riduzione delle emissioni di gas serra pari all’1,5% delle emissioni globali. Questo perché la produzione di carne richiede un uso massiccio di energia e il costante ricorso a pratiche di disboscamento di vaste aree verdi per far crescere il foraggio, il che causa un aumento dei gas serra e quindi, di conseguenza, accresce il riscaldamento globale.

È facile quindi cogliere l’importanza del messaggio di cui queste celebrità si sono fatte portavoce: se tutte le nazioni seguissero l’esempio cinese la produzione di gas serra potrebbe subire un rallentamento significativo.

Spot, passaggi televisivi e cartelloni pubblicitari cercano in ogni modo di attirare l’attenzione su questa delicata questione, ancora troppo poco dibattuta e spesso affrontata senza veri e propri piani e progettualità.

Autore: Foodscovery

Foodscovery è il mercato online che permette a chiunque di poter ordinare tesori dell’enogastronomia direttamente dai piccoli produttori custodi delle tradizioni locali.

Il progetto Foodheroes nasce dalla community di piccoli produttori, ristoratori, consumatori consapevoli e tutti coloro i quali condividono i nostri valori e che ogni giorno sono attivi per preservare la sostenibilità del mondo agroalimentare locale.

Facebook Commenti