Il lampone: curiosità e proprietà benefiche

lampone proprietà benefiche lampone-foodscovery-magazine

Protagonista indiscusso di regimi alimentari sani ed equilibrati, il lampone, piccolo frutto rosso dalle deliziose caratteristiche, è sempre più apprezzato e consumato sulle nostre tavole.

Il Rubus Idaeus, è originario dell’Europa centro settentrionale e delle zone alpine, è squisito, dal sapore lievemente acidulo  e bellissimo da vedere. Viene utilizzato in cucina per la preparazione di numerose ricette quali marmellate, macedonie, crostate, gelati e granite ma anche come guarnizione per piatti fantasiosi.

E’ una pianta particolarmente produttiva, che non richiede grandi spazi per la coltivazione. Necessita di essere bagnata frequentemente ed è quindi sconsigliata la semina in zone a clima torrido. Il frutto del lampone, infatti, predilige zone  a clima temperato, ama l’ombra, ma soffre la presenza di venti molto forti. Viene piantata in autunno e la sua raccolta avviene nei mesi estivi, giorno dopo giorno, per gustarlo fresco e saporito.

Ma veniamo alle sue innumerevoli proprietà: esso è ricco di fibre e possiede un mix di sali minerali, quali il calcio, il potassio e il magnesio che lavorano in sinergia nello smaltimento di tossine e liquidi. La caratteristica straordinaria del lampone è però la presenza al suo interno del chetone, che stimola la produzione di un ormone che agisce sul metabolismo facendo calare l’appetito. E’ inoltre un frutto ricco di aminoacidi in grado di combattere l’invecchiamento delle cellule e la formazioni di tumori, specialmente a carico dell’apparato gastrointestinale. Possiede inoltre vitamine A e C alleate di una pelle sana e ottime barriere per la difesa del sistema immunitario.

Combatte efficacemente infiammazioni a carico dell’apparato orale e della gola e aiuta l’intestino grazie all’apporto di fibre.

Come godere dei suoi benefici e del suo ottimo sapore: il miglior modo per consumarlo è quello di mangiarlo crudo, una volta raggiunta la giusta maturazione.  Il lampone disidratato è una buona alternativa perché è ugualmente ricco di minerali ma concentrato negli zuccheri. Ci sono poi in commercio ottimi integratori alimentari, in forma liquida, a base di estratto, che ne concentrano alcuni principi attivi (come il chetone). Infine si trovano estratti fitoterapici, ricavati dai germogli e dalle gemme e diluiti in acqua, alcool e glicerina.

A questo punto non resta che sperimentarlo, in qualsiasi forma lo si desideri!

Autore: Foodscovery

Foodscovery è il mercato online che permette a chiunque di poter ordinare tesori dell’enogastronomia direttamente dai piccoli produttori custodi delle tradizioni locali.

Il progetto Foodheroes nasce dalla community di piccoli produttori, ristoratori, consumatori consapevoli e tutti coloro i quali condividono i nostri valori e che ogni giorno sono attivi per preservare la sostenibilità del mondo agroalimentare locale.

Facebook Commenti