Kibò: la fattoria biologica del Parco Naturale delle Madonie

Kibò è un’azienda agricola siciliana, con certificazione biologica, che esporta i suoi prodotti, in particolare il suo Olio Extravergine di Oliva, in tutto il mondo.

Il suo nome deriva da quello della contrada dove è situata, denominata appunto contrada “Chibbò Barbarigo“, che ricade nel territorio di Petralia Sottana, un comune montano del Parco Naturale delle Madonie. La felice posizione geografica e le favorevoli condizioni climatiche rendono questo territorio particolarmente adatto per le produzioni agricole e ne risultano prodotti di altissima qualità.

Kibò nasce nel lontano 1930 ad opera di Liborio Di Salvo con una connotazione prevalentemente cerealicola. Attualmente è gestita dalla bisnipote di Liborio, Rosellina di Salvo con il supporto della sua famiglia composta dalle due figlie, Eleonora e Laura, e dal marito Maurizio.

Sotto la guida di Rosellina, l’azienda viene coinvolta in un radicale progetto di trasformazione colturale volto a rivitalizzare la terra inaridita da anni di monocolture, e rivalutare le particolarità e le tipicità del territorio, nel pieno rispetto dell’ambiente e della natura che lo accoglie e lo circonda.

L’intera area aziendale è composta da 62 ettari di terra adibiti per la maggior parte a cereali foraggere, latifoglie, frutta ed ortaggi.

Nel 1998 Rosellina ha spostato l’attenzione dell’azienda dall’indirizzo cerealicolo a quello olivicolo, impiantando un oliveto di circa 12 ettari circa, con 3.600 piante di olivo appartenenti alla cultivar Nocellara del Belice e Biancolilla, dando vita a quello che può essere considerato uno dei primi impianti a coltura biologica certificata di tutto il territorio siciliano.

Da questo oliveto la famiglia Di Salvo ricava un olio extra vergine di oliva di altissima qualità, ottenuto attraverso metodi di lavorazione tradizionali che prevede che le olive vengano raccolte esclusivamente a mano e vengano spremute entro 24 ore in un frantoio di ultima generazione che opera a ciclo continuo con metodo di lavorazione a freddo. L’olio che ne deriva è ricco di preziose sostanze nutritive ed antiossidanti e presenta caratteristiche organolettiche tipiche degli olii pregiati: tonalità dorata con sfumature tendenti al verde, gusto complesso, leggermente amarognolo e piccante con un originale retrogusto di pepe nero.

Grazie a queste qualità l’olio extra-vergine di oliva prodotto dall’azienda Kibò è stato selezionato nel 2011 come uno dei migliori extra-vergine biologici dalla rivista “La cucina italiana” e nel 2014 ha vinto il premio Morgantinon come Miglior D.O.P Val di Mazara della Sicilia.

Negli ultimi anni Kibò si sta specializzando anche nella produzione di una gran varietà di prodotti biologici come noci, grano, meloni, melograni, fichidindia, albicocche, broccoli, lattuga, pomodori, zucchine, melanzane, mandorle, lenticchie ed erbe aromatiche.

Kibò aderisce anche all’organizzazione WWOOF Italia, pertanto ospita, durante tutto l’anno, lavoratori volontari che forniscono il proprio supporto nello svolgimento delle attività agricole quotidiane. In questo modo l’azienda ha l’opportunità di accrescere giorno per giorno le proprie competenze attraverso il continuo scambio di idee e l’acquisizione di nuove tecniche in materia di agricoltura biologica, con l’obiettivo di sviluppare un modello agricolo che rispecchi un più sano equilibrio tra l’uomo e la natura.

Scopri la produzione biologica di Kibò su Foodscovery.

Facebook Commenti