“I formaggi vanno in classe”: imperdibile evento su latte e derivati di qualità

locandina-magazine

Dall’ 11 al 13 novembre, presso il “Villaggio della Dieta Mediterranea e della Biodiversità” (G.N.A.M. Village) di Napoli, avrà luogo un’importante manifestazione chiamata  “I formaggi vanno in classe”.  L’evento è stato voluto e organizzato dall’ANFOSC, l’Associazione Nazionale Formaggi Sotto il Cielo, fondata senza fini di lucro nel 1995, con lo scopo di tutelare e valorizzare i formaggi prodotti esclusivamente con il latte di animali allevati al pascolo. Il dottor Roberto Rubino, grande esperto e promulgatore dell’importanza della qualità del latte e dei suoi derivati, ne è il presidente.

Il metodo utilizzato durante la rassegna sarà quello delle Classi di Qualità, modello sviluppato proprio dall’ANFOSC per stabilire gli indici di Qualità di un prodotto; l’obiettivo è di far comprendere ai consumatori le differenze qualitative tra diversi prodotti e di valorizzare i produttori che utilizzano procedimenti meno industriali e più genuini. La rassegna, quindi, si propone di insegnare un nuovo modo di guardare al latte e ai formaggi, in un’epoca in cui gli artifici tecnici e industriali sono diventati troppo invasivi. Al centro ci sono la qualità di vita degli animali negli allevamenti e il processo produttivo degli alimenti caseari.

La manifestazione comprenderà numerosi laboratori, eventi e spettacoli, coinvolgendo anche i più giovani, con attività dedicate alle scuole, dalle elementari alle superiori. Saranno organizzate degustazioni di formaggi della stessa tipologia, ma di classi diverse, verranno realizzati in diretta formaggi e mozzarelle e ci saranno approfondimenti didattici sull’importanza del latte.

L’inizio della rassegna, inoltre, corrisponderà all’inaugurazione dello G.N.A.M Village, uno spazio dedicato alla dieta mediterranea, di oltre 4000 metri, voluto da Città della Scienza, uno tra i più importanti musei scientifici d’Europa. Il villaggio ospiterà per tutto l’anno incontri e attività formative. In particolare, in contemporanea alla rassegna “I formaggi vanno in classe”, ospiterà “Il Mercato del ‘700. Ai tempi di re Carlo”, una delle manifestazioni dedicate al trecentesimo della nascita di Re Carlo di Napoli. I due eventi troveranno tra loro una grande sinergia, infatti il Mercato, con i suoi attori in costume e richiami all’epoca, contribuirà all’offerta gastronomica della rassegna dell’ANFOSC, con formaggi, come il Caciocavallo impiccato, pizza fritta e vino.

Anche noi di Foodscovery saremo presenti all’evento con una selezione di formaggi dei nostri produttori:

Il Pecorino di Farindola di Masserie del Parco

pecorino-farindola

Il “Talamello” – formaggio nella roccia di Castello Marcosanti

talamello-foodscovery

Il Conciato Romano di Le Curti

conciato-le-curti-foodscovery-03

Il Montèbore di Agriturismo Vallenostra (di cui abbiamo parlato già nel nostro magazine qui)

montebore

Il Kasus di Palmieri Capreria Artigianale

kasus-palmieri-foodscovery-intero-03-cover

Le ricottine affumicate di Nunzio Marcelli della comunità del cibo dei pastori dell’Appennino centrale

ricotta-affinata-al-cumino-foodscovery-03-cover

Si tratterà, quindi, di un viaggio nel tempo e nella qualità alimentare che da sempre accompagna il nostro Paese. Un’esperienza assolutamente da non perdere.

Autore: Foodscovery

Foodscovery è il mercato online che permette a chiunque di poter ordinare tesori dell’enogastronomia direttamente dai piccoli produttori custodi delle tradizioni locali.

Il progetto Foodheroes nasce dalla community di piccoli produttori, ristoratori, consumatori consapevoli e tutti coloro i quali condividono i nostri valori e che ogni giorno sono attivi per preservare la sostenibilità del mondo agroalimentare locale.

Facebook Commenti