Istat: l’agricoltura traina il prodotto interno lordo

agrico-istat

Il Pil italiano del secondo trimestre del 2016 è, secondo dati Istat, invariato rispetto ai primi tre mesi dell’anno, indice di una crescita zero nell’economia del Paese: questo il risultato allarmante emerso da un’indagine realizzata dall’istituto di statistica.

Vero traino dell’economia dello stivale sembra essere il settore primario. In costante crescita, mette infatti a segno un incremento dello 0,5% nel trimestre, che sale addirittura all’1,8% se paragonato ai dati relativi all’anno precedente. Nella questione è intervenuto anche Dino Scanavino, presidente nazionale della Cia – Agricoltori Italiani, il quale ha voluto sottolineare come siano la vitalità e l’intraprendenza di numerose imprese agricole a sostenere la ripresa del Paese, pur in presenza di tanti ostacoli economici come, primo tra tutti, il crollo dei prezzi della produzione.

Una buona notizia, dunque, e una fonte di speranza per coloro che hanno investito in un settore che sembrava da tempo trascurato e poco all’avanguardia: nell’era della globalizzazione e della tecnologia imperante, della produzione di servizi immateriali e dalla costante meccanicizzazione dei processi operativi, l’agricoltura riesce comunque a conservare un proprio spazio e, addirittura, ad aumentare il proprio peso all’interno dei meccanismi economici.

Un grande contribuito è senza dubbio arrivato dalla numerose imprese di nuova generazione, aperte o restaurate da giovani volenterosi e appassionati; ma anche dalla nuova cura con cui ogni giorno scegliamo cosa portare sulle nostre tavole. Il filone bio ha senza dubbio contribuito alla specializzazione e alla settorializzazione di numerose aziende, il che ha di conseguenza non solo permesso una ripresa e una crescita del primario, ma ha anche agevolato un miglioramento nella qualità produttiva di frutta e verdura.

Restano ancora ulteriori passi da compiere nel processo di crescita e ammodernamento del settore, prima tra tutti una stabile applicazione della legge sull’agricoltura, ma molto è stato già ottenuto su scala nazionale grazie allo sforzo quotidiano e determinato di agricoltori e allevatori.

Autore: Foodscovery

Foodscovery è il mercato online che permette a chiunque di poter ordinare tesori dell’enogastronomia direttamente dai piccoli produttori custodi delle tradizioni locali.

Il progetto Foodheroes nasce dalla community di piccoli produttori, ristoratori, consumatori consapevoli e tutti coloro i quali condividono i nostri valori e che ogni giorno sono attivi per preservare la sostenibilità del mondo agroalimentare locale.

Facebook Commenti